Percorsi enologici

vigna

Prenota ora / Book now

 

Le prime tracce di attività vitivinicola in Sardegna sono molto antiche e risalgono a circa al 1400 a.C. Il vermentino che è una introduzione relativamente recente non è un vitigno autoctono ma è stato importato con grande successo, probabilmente dagli spagnoli intorno al 1700.

Gallura: la patria del Vermentino

La Gallura è la subregione a Nord Est della Sardegna, un’area che si estende per circa un terzo della provincia di Sassari e occupa una vasta area costellata di rilievi graniti e massicci montuosi che digradano verso il mare, a nord sulle Bocche di Bonifacio e quindi prospiciente la Corsica e a est sul Tirreno. Il granito e i fenomeni erosivi che lo caratterizzano hanno segnato profondamente la morfologia di questo territorio e ne caratterizzano anche le peculiarità dal punto di vista enologico, con una grande ricchezza di minerali, con la presenza di vegetazione di tipo macchia mediterranea e con il rilievo che raramente consente le grandi estensioni favorendo la parcellizzazione e la differenziazione tra le produzioni.

Emergenze granitiche, boschi di querce da sughero, macchia mediterranea e il mare. Una combinazione unica che ha incantato i primi turisti negli anni ’60 e che ha dato l’impulso alla creazione della Costa Smeralda, ancora oggi un modello di sviluppo turistico basato sulla valorizzazione delle risorse ambientali, sulla tutela e sulla cultura. In questo contesto si è sviluppata una cultura materiale ricca e variegata che si esprime nei piatti tradizionali e nel vino tipico di queste zone il vermentino, ottenuto dall’omonimo vitigno che in Gallura ha trovato le caratteristiche pedoclimatiche ideali per la sua coltivazione.

Il Vermentino di Gallura DOCG

Il Vermentino di Gallura DOCG è un vino bianco di colore giallo paglierino con riflessi verdolini appena accenanti; il profumo è caratteristico, con intense note fruttate e floreali, che evolvono verso toni di vaniglia con l’eventuale affinamento in legno; in bocca è fresco, morbido e asciutto, talvolta con retrogusto leggermente amarognolo.

La DOC è stata approvata nel 1975, la DOCG unica per il momento in Sardegna è stata approvata nel 1996.

Le cantine

Le cantine della Gallura sono aperte ai visitatori che desiderano approfondire la conoscenza del territorio attraverso le degustazioni ed i percorsi di studio. Intorno a Villa Anastasia abbiamo diversi produttori che organizzano attività enoturistiche in varie forme saremo lieti di farveli conosocere.